RISERVA DI MONTEDIMEZZO

07.05.2019

Situata nel cuore dell'Appennino molisano, è stata istituita nel 1977 ed inserita nel programma internazionale dell'UNESCO MAB - Man and Biosphere (Uomo e Biosfera).
Tutta la Riserva è boscata e raggiunge quote fra 900 e 1300 metri di altezza, sono presenti cerri, faggi e numerose altre specie autoctone quali l'acero di Lobelius, gli aceri montano, campestre e riccio, il carpino bianco, il frassino maggiore, il nocciolo, il sorbo degli uccellatori, il ciliegio, il pero ed il melo selvatici, il prugnolo e numerose altre specie significative per l'alimentazione della fauna selvatica.
La Riserva ospita infatti numerose specie di mammiferi tra cui cinghiali, lepri, tassi, caprioli, martore, donnole, faine, volpi e scoiattoli ma anche uccelli come il falco pecchiaiolo, la balia dal collare, la colombella, la tordela, il picchio maggiore e il picchio minore, la poiana, il gufo, il barbagianni, la ghiandaia e molti passeracei.